Affaire Ikongo, Unione europea contro uso eccessivo della forza

La strage di qualche giorno fa a Ikongo – che ha scatenato indignazione anche all’estero – non ha lasciato indifferente neppure l’Unione europea (Ue). Bruxelles è intervenuta con un comunicato – firmato dal portavoce della Délégation de l’Union européenne en la République de Madagascar et de l’Union des Comores – che da un lato condanna l’uso eccessivo della forza, e dall’altro ribadisce l’impegno contro la violenza verso gli albini. Mentre in patria l’opposizione, organizzazioni della società civile e le stesse Autorità statali si attendono che i responsabili siano puniti. E il deputato Brunelle Razafitsiandraofa ha dichiarato di voler istituire una commissione parlamentare d’inchiesta, per far piena luce sui fatti.

Segue il testo del documento Ue, dal titolo «Madagascar: dichiarazione del portavoce sugli eventi di Ikongo». «L’Ue esprime profonda preoccupazione per gli scontri tra la Gendarmeria e la popolazione a Ikongo il 29 agosto. Condanna l’uso eccessivo della forza che ha portato alla morte di una ventina di persone e chiede un’indagine indipendente per accertare i fatti e assicurare alla giustizia chiunque abbia violato la legge. Inoltre, l’Ue ribadisce il suo impegno nella lotta alla violenza contro le persone con albinismo. Tutto deve essere fatto per proteggere queste persone e sostenerle nella loro lotta per una vita libera da discriminazioni, stigma e violenza».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...