Kere in Madagascar, visita ambasciatore Usa (e tirata d’orecchie)

La prima visita dell’ambasciatore degli Stati uniti, Claire Annette Pierangelo – da quando ha assunto l’incarico in Madagascar – si è svolta nelle regioni del Sud, funestate dalla carestia, o kere. Ha incontrato le comunità che beneficiano dei progetti sostenuti dall’Usaid (United States agency for international development), riaffermando l’impegno contro la malnutrizione, e a favore della resilienza degli abitanti. Nell’occasione, ha dichiarato che il «Governo degli Stati uniti è più che mai impegnato a ridurre la povertà, la fame e la malnutrizione in Madagascar». Un principio ribadito durante un’intervista rilasciata alla stampa nazionale: «Come ha detto, la popolazione del sud soffre la siccità. Ma soffre anche un’emarginazione che dura da molto tempo. Vi sono scarsi investimenti».

Nell’occasione non ha tuttavia risparmiato una stilettata all’attuale Amministrazione, per aver affermato la propria neutralità circa il conflitto tra Russia e Ucraina: «Ovviamente siamo estremamente delusi dalla decisione del Madagascar. Capisco i legami storici. Tuttavia la posizione della comunità internazionale è stata quella di opporsi, e denunciare l’invasione illegale dell’Ucraina. Penso che l’aspetto decisivo per il Madagascar, sia che l’azione della Russia mette in pericolo non solo la popolazione ucraina, ma anche il mondo intero, poiché minaccia l’approvvigionamento alimentare».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...