Nosy Be, la 9° edizione del Festival Sômarôho ha fatto il botto

La Nona edizione del Festival Sômarôho – l’evento culturale, musicale, turistico e sportivo, svoltosi tra il 3 e il 7 agosto a Nosy Be in Madagascar – ha ottenuto un successo inaspettato di pubblico. Per fare un esempio, dal porto di Ankify, il 6 agosto, sono salpati oltre duemila passeggeri, secondo l’Agence portuaire maritime et fluviale (Apmf). Segnale, secondo gli organizzatori, che i malgasci – dopo il periodo della pandemia – vogliono tornare a stare insieme, divertirsi, e promuovere la propria arte all’estero. A stravolgere la quotidianità dell’isola sino all’alba, non solo gli show di tanti artisti locali, come Tence Mena, Black Nadia, D-Lain, Eusebia, Ambondrona, Basta Lion, Big Mj, o Ingah Tax; ma anche gli spettacoli dei loro colleghi stranieri – come Mk Di, Ray Neïman, Meiitod, Joeboy, Nadine Veerasamy, Mikidache, o l’esponente del ndombolo Awilo Longomba – che ogni sera hanno riempito lo Stadio Ambodivoanio di Andoany, grazie a ritmi diversi dall’onnipresente salegy.

Gli obiettivi dell’evento – dare impulso all’economia e al turismo locale, ma anche promuovere musica e cultura malgascia, ed artisti locali in cerca di visibilità internazionale – sono stati quindi centrati appieno. Nel corso di questi giorni di festa, è stato decorato il cantante Joël Issoubaly Andriamahazo detto Wawa, l’ideatore del festival. Futuro traguardo, esportare la manifestazione all’estero.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...