Italian open cibus, a Nosy Be s’insegna la cucina italiana

Giorni fa ha avuto luogo, presso Nosy Be in Madagascar, l’evento denominato Italian open cibus. La manifestazione, durata una settimana, aveva l’obiettivo di promuovere non tanto la cucina italiana, quanto la formazione per ogni figura professionale la riguardi. A organizzare l’evento, l’associazione no profit Talent seed organizzazione non lucrativa di utilità sociale, che ha potuto contare sul supporto di vari partner, e patricinatori. Tra questi ultimi, segnaliamo il Consolato onorario d’Italia a Nosy Be, e la Camera di commercio Italia-Madagascar. Per approfondire, rimandiamo al pezzo pubblicato sul sito del partner Enaip (Ente nazionale associazioni cristiane dei lavoratori italiani istruzione professionale) Piemonte, e intitolato «In Madagascar per promuovere la cucina italiana nel mondo».

Eccone l’incipit. «Enaip Piemonte è tra i partner dell’Associazione no profit Talent Seed Onlus, che ha organizzato a Nosy Be, Italian open cibus. Una settimana di eventi dedicata alla promozione della formazione nel campo della ristorazione e dei prodotti italiani, che prevede, tra i progetti, la realizzazione di un centro di formazione professionale per i giovani nel settore ristorativo/alberghiero. In Madagascar al momento ci sono Sergio Pugliano, Direttore Generale di Enaip Piemonte, gli chef Alcide Grappiolo del CFP Alberghiero di Acqui Terme e Davide Saretto di Enaip Veneto».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...