L’impegno di Torino per Ivato, grazie ai Salesiani

Segnaliamo l’iniziativa, denominata “Panda 4×4”, che ha unito gli studenti di due scuole, che fanno parte della famiglia dei Salesiani: il Centro di formazione professionale “Rebaudengo” di Torino e il Centro Notre Dame di Clairvaux, presso Ivato in Madagascar. In primis gli studenti italiani hanno rimesso in funzione, o meglio, restaurato, una vecchia “Fiat Panda 4×4”, in stato di abbandono. Contando anche sulla collaborazione, va specificato, di Giorgetto Giugiaro e Pirelli. In seguito, l’auto è stata messa all’asta, attraverso la casa d’aste Bolaffi. Col ricavato si sono così potuti acquistare gli strumenti didattici e di lavoro, per l’istituto malgascio.

Per approfondire rimandiamo al servizio che Antonio Labanca, dell’ufficio stampa Missioni don Bosco, ha redatto per il portale del magazine “Vita”. Segue l’incipit del pezzo, dal titolo «Panda 4×4, il progetto che unisce Torino al Madagascar». «Dalle campagne cuneesi fino a Ivato (Madagascar), per portare agli allievi della scuola professionale “Notre Dame de Clairvaux” un rifornimento di strumenti di lavoro insieme con il messaggio di amicizia dei loro coetanei del Centro di Formazione Professionale “Rebaudengo” di Torino. 6200 chilometri in linea d’aria, attraversando la nostra penisola e il Mediterraneo, scavalcando l’Africa orientale e il Canale del Mozambico, così è nato “Panda 4×4”, il progetto di Missioni don Bosco».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...