Madagascar, l’Onu teme l’instabilità politica

Le Nazioni unite temono che il Madagascar possa sprofondare in una spirale di instabilità politica. Issa Sanogo, coordinatore nell’Isola del Système des nations unies (Snu) – durante la presentazione del Rapport annuel des resultats Madagascar 2021, ovvero il Rapporto dell’attività 2021 delle agenzie Onu in Madagascar – ha invitato gli attori politici a evitare azioni che possano causare disordini, e quindi mettere a repentaglio gli sforzi per lo sviluppo: «La questione della stabilità politica è una delle condizioni sine qua non per lo sviluppo. Il Sistema delle nazioni unite sostiene la stabilità politica, il Sistema delle nazioni unite sostiene il buon governo, il Sistema delle nazioni unite sostiene la partecipazione dei cittadini alla vita democratica in modo inclusivo. Sta diventando un imperativo, una buona gestione delle risorse disponibili».

Ha poi aggiunto che «le risorse esterne stanno diventando scarse e i Paesi devono mobilitare sempre più risorse interne», le quali «devono essere utilizzate al meglio». Deleau Razafimanantsoa, Team leader gouvernance del Programma delle nazioni unite per lo sviluppo, ha invece affermato che «è già operativo un sistema di allerta precauzionale per la prevenzione dei conflitti», e poi ha aggiunto: «Per il momento, non ci occupiamo ancora del sostegno al processo elettorale, ma monitoriamo le probabilità di rischi e conflitti».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...