Turismo e mercati emissori, il Madagascar punta a diversificare

Il Madagascar, e in particolare il Dicastero del Turismo, stanno puntando con decisione a diversificare i Paesi emissori di turisti, e a conquistare nuove fette del mercato outgoing mondiale. E l’attenzione, in questi mesi, pare orientata sui flussi in entrata da Africa, India, ed Europa orientale, anche in considerazione dell’esistenza di collegamenti aerei diretti con queste aree. In particolare, Ethiopian Airlines e Kenya Airways dovranno avere la leadership per il mercato africano, mentre Air Mauritius e Turkish Airlines per chi proviene dal subcontinente indiano. Così la recente ripresa dei voli Turkish Airlines – oltre che dei collegamenti con le Comore operati da Madagascar Airlines – va in questa direzione.

Beninteso, tra le priorità del Ministero del Turismo c’è anche l’esigenza di preservare i mercati tradizionali, come Francia, Italia, Germania e Sudafrica. Al riguardo il ministro competente, Joël Randriamandranto, ha spiegato che questi turisti rappresentano il 30% dei viaggiatori entrati in Madagascar dalla ripresa dei voli, ed ha previsto che «questo tasso dovrà raggiungere il 70% a luglio». E’ chiaro che poi l’obiettivo a lungo termine, è raggiungere lo stesso numero di visitatori del 2019, ovvero dell’era pre-pandemica. Infine le Autorità puntano anche al Safe travels stamp, timbro globale di sicurezza e igiene, lanciato dal World travel & tourism council (Wttc).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...