India e Madagascar, aiuti umanitari e interessi strategici

L’India punta sempre più sul rafforzamento dei rapporti con l’Isola rossa. Giorni fa Abhay Kumar – ambasciatore dell’India in Madagascar e Comore – ha invitato il premier Christian Ntsay a Nuova Delhi, ed ha annunciato la donazione all’Isola – come aiuto umanitario – di 5000 tonnellate di riso. La spedizione raggiungerà il porto di Toamasina questo mese. E ciò si aggiunge alle 1000 tonnellate del marzo ’21 – per le vittime del kere – e alle 600 del marzo ’20, (per gli sfollati a causa delle inondazioni). Né va dimenticato che il 3 giugno – in occasione della Giornata mondiale della bicicletta – si è annunciata la regalia di 15mila bici. Durante l’incontro sono stati poi esaminati i progressi compiuti nelle relazioni tra i due Paesi; come noto, la politica dell’India verso il Madagascar è orientata dal programma geopolitico Sagar (Security and growth for all in the region): parola che in hindi significa “mare” o “oceano”.

Ricordiamo che l’Isola in aprile ha aderito alla Coalition of disaster resilient infrastructure (Cdri) a guida indiana. Né va tralasciato che nel marzo ’20 l’Isola aveva sostenuto l’adesione di Nuova Delhi (come osservatore) alla Commissione dell’oceano Indiano, mentre nell’agosto successivo aveva appoggiato la sua partecipazione al Codice di condotta di Gibuti, (uno strumento per contrastare la pirateria contro le navi operanti nell’oceano Indiano, ndr).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...