Madagascar, trafficanti uccidono attivista ambientale

Giorni fa, il 70enne Henri Rakotoarisoa – attivista impegnato da anni contro il disboscamento illegale – è stato trucidato nei pressi di Moramanga (Regione Alaotra Mangoro). E’ coinvolta una gang di trafficanti di quasi 40 unità, che ha voluto così contrastare l’impegno del militante e della sua associazione, nel far trasferire al Ministero la gestione di un’area forestale. Per approfondire, rimandiamo al pezzo del sito “Rivista Africa”, dal titolo «Madagascar, assassinato attivista che lottava per la tutela delle foreste». Eccone l’inizio.

«L’attivista per l’ambiente Henri Rakotoarisoa è stato brutalmente ucciso giovedì scorso nei pressi di Moramanga, città situata nella parte est del Madagascar. La notizia è stata divulgata oggi da Rfi, la quale specifica che dietro questo efferato assassinio c’è la mano di circa una quarantina di trafficanti di legname. Rakotoarisoa aveva settant’anni e da due anni si batteva per denunciare a gran voce il disboscamento illegale di cui il suo Paese è vittima. Era il leader del VOI, associazione che lotta per proteggere l’ultima traccia di foresta tra Manjakandriana e Andramasina, due distretti di Moramanga. “Lo abbiamo trovato con le mani legate, il cuore e la gola infilzati”, ha riferito a Rfi Ndranto Razakamanarina, presidente di Alliance Voahary Gasy (AVG), piattaforma che riunisce associazioni che si battono per la tutela dell’ambiente».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...