Madagascar, sei per cento dei bimbi con malnutrizione acuta

Un comunicato del Fondo delle nazioni unite per l’infanzia (United nations children’s fund – Unicef) ha chiarito quanto gli addetti ai lavori già sapevano: in Madagascar, «il sei per cento dei bambini sotto i cinque anni soffre di malnutrizione acuta, la forma di malnutrizione più pericolosa per la sopravvivenza dei bambini». Il documento rileva altresì l’esistenza, a livello mondiale, di una «catastrofica esplosione dei tassi di malnutrizione grave tra i bambini». Restando alla situazione sull’Isola, si specifica che nel «2020 sono stati curati 42mila bambini», mentre nel 2021, i bimbi trattati hanno addirittura superato quota 60mila: la maggior parte, vittime del kere, la carestia che da anni flagella il Sud del Paese.

L’Agenzia specializzata dell’Organizzazione delle Nazioni Unite precisa che – nei 1304 centri sanitari gestiti sull’Isola – l’indice di guarigione dei minori ha superato il 90 per cento. Secondo il Piano nazionale per la prevenzione e il trattamento della malnutrizione acuta, la cui attuazione spetta a Unicef – Madagascar, sono necessari 489 milioni di dollari nei prossimi quattro anni, per contrastare efficacemente la piaga. Si aggiunge tuttavia che sinora è stato stanziato solo un quarto del budget. E secondo Catherine Russell, direttore esecutivo dell’Unicef, ogni anno «la vita di milioni di bambini dipende da questa preparazione di bustine terapeutiche».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...