Macchine avanti adagio: le graduali riaperture del Madagascar

Le Autorità del Madagascar – pur con estrema gradualità – continuano a riaprire i confini nazionali, che erano stati chiusi come misura di contrasto alla pandemia: nelle ore in cui scriviamo, sono nove le compagnie aeree autorizzate a operare voli commerciali da e per il Paese. Si tratta di Air Madagascar, Air France, Air Mauritius, Ewa Air, Neos Air, Ethiopian Airlines, Turkish Airlines, Kenya Airways, e Air Austral. In particolare, dal prossimo giugno il Ministero dei Trasporti e della meteorologia ha autorizzato 46 voli, 36 passeggeri e il restante cargo. In tal modo, attraverso i cinque aeroporti internazionali del Paese, ben sei Nazioni straniere saranno collegate all’Isola.

Si prevede così che, nel prossimo trimestre, saranno serviti 114mila passeggeri. Inoltre giorni fa ha di nuovo esordito il collegamento Ethiopian Airlines, Addis Abeba – Nosy Be: sino a maggio opererà solo il volo settimanale del sabato, ma il vettore prevede che da giugno vi saranno tre frequenze la settimana. La rotta Tana – Addis Abeba continua invece a essere servita con cinque voli settimanali, operati da Ethiopian Airlines. Dal 18 giugno sarà poi riattivata la rotta Tana – Istanbul, operata da Turkish Airlines. Permangono però molte criticità, tra cui l’assenza di un collegamento diretto con le Comore, la cancellazione dei voli Air Austral per Toamasina, e l’eccessivo costo dei biglietti aerei.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...