Media malagasy: innamorato respinto fa un malocchio, arrestato

Giorni fa, la cittadina di Andilamena, Regione Alaotra Mangoro, è stata teatro di un fatto di cronaca, che avrà turbato non solo i malgasci, ma anche i vazaha (gli stranieri caucasici residenti in Madagascar). Sì, perché l’episodio va a dimostrare in via definitiva che nell’Isola non solo la società civile, ma anche i giornali più autorevoli e le forze dell’ordine, danno per scontata l’efficacia della stregoneria (grigri). Una ragazza poco più che ventenne – riferisce ad esempio “L’Express de Madagascar” – ha iniziato a manifestare frequenti sintomi, riconducibili a pazzia e delirio. E tra parole incomprensibili, incontenibile violenza e convulsioni, la donna avrebbe indicato anche il nome del presunto autore di una supposta fattura.

E proprio questo giovane – secondo i familiari della ragazza – sarebbe infatuato della vittima, e in passato l’avrebbe anche molestata. Gli stessi familiari hanno dunque denunciato alle Autorità il supposto artefice della magia nera, mentre una successiva perquisizione della Gendarmerie – sempre secondo i media malagasy – avrebbe risolto definitivamente il caso. A casa dell’innamorato respinto sarebbero state, infatti, trovate foto delle sue vittime, bambole voodoo, amuleti, collane mistiche, ed erbe aromatiche. Lo stregone è stato quindi arrestato e condotto al Tribunale di Ambatondrazaka, mentre le condizioni della ragazza sarebbero migliorate.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...