Riapertura ai voli in Madagascar, il monitoraggio

Continuiamo a monitorare la riapertura graduale dei voli in Madagascar, dopo i mesi di blocco. Il ministro dei Trasporti, Rolland Ranjatoelina, insieme con altri membri del Governo, giorni fa ha visitato l’Aeroporto internazionale di Ivato. Nel corso delle relative dichiarazioni alla stampa, sono state chiarite alcune dinamiche, che val la pena di riferire. In primis, si è spiegato che sette vettori collegheranno d’ora in avanti il Madagascar con l’estero: Air Madagascar, Air France, Air Mauritius, Air Austral, Neos air, Ewa air, ed Ethiopian Airlines, che però per ora sta operando solo con voli cargo. Ranjatoelina ha detto poi di aver concesso le necessarie autorizzazioni anche a una compagnia aerea australiana.

Inoltre Air Link sarebbe in procinto di riprendere il collegamento aereo verso il Sud Africa; in ogni caso, il ministro punterebbe ad estendere l’operatività su questa rotta anche ad altri vettori, per favorire la concorrenza, e ridurre il prezzo dei biglietti. E’ stato poi specificato che adesso i cinque maggiori scali aeroportuali del Paese – ovvero Antananarivo, Nosy Be, Mahajanga, Toamasina e Antsiranana – possono tutti operare con l’estero. Sono tre dunque gli obiettivi, che l’Esecutivo vuole raggiungere: abbattimento dei costi dei voli, lotta al traffico di risorse, con uso di tecnologia e personale preparato, e riduzione dei tempi di attesa per i passeggeri.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...