L’Oms prende sul serio il farmaco anti covid all’artemisia

Una delegazione del Comitato consultivo regionale per la medicina tradizionale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) è stata in Madagascar, per monitorare la sperimentazione clinica del Cvo (Covid-organics) plus curatif di Pharmalagasy: ovvero la versione curativa dell’ormai noto farmaco fitoterapico a base di artemisina, che si estrae dalla pianta di Artemisia annua. In buona sostanza, si è trattato di valutare il rispetto delle raccomandazioni Oms sulle buone pratiche cliniche, necessarie per accertare la sicurezza ed efficacia del prodotto. E’ cosa nota che l’entusiasmo iniziale dei cittadini per questo rimedio ha perso slancio, nonostante la costante promozione da parte delle Autorità.

Non soltanto – ma è il nostro giudizio – per le conseguenze per nulla catastrofiche del Covid nell’Isola, ma anche e soprattutto per la promozione – da parte del Governo – della campagna vaccinale. E rammentiamo, solo per fare un esempio, che il Paese ha recentemente ricevuto altre 240mila dosi di vaccino Janssen, dal laboratorio italiano Johnson & Johnson: l’iniziativa, finanziata dal meccanismo Covax (Coronavirus disease-19 vaccines global access), contribuisce a che sia raggiunta la copertura vaccinale di nove milioni di persone, entro dicembre 2022. I sei professionisti – guidati dal professor Jean Baptiste Nikema – hanno anche incontrato il primo ministro Christian Ntsay.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...