Batsirai, bilancio e aiuti. E due nuovi cicloni si fanno avanti

Non c’è pace per il Madagascar in quest’estate 2022. Dopo la scia di morte che il ciclone Batsirai ha lasciato sul suo cammino, giunge notizia che altre due depressioni molto pericolose potrebbero formarsi nell’oceano Indiano nei prossimi giorni. Andiamo però con ordine, cominciando dal bilancio – provvisorio sì, ma ormai stabilizzato – del ciclone Batsirai. Ebbene, si parla di ben 111 morti, 87 delle quali nel Distretto di Ikongo (nella Regione Fitovinany, il cui capoluogo è Manakara, ndr). Gli sfollati sarebbero invece oltre 60mila, ma il dato si sta gradualmente riducendo. Ha fatto poi notizia che il presidente abbia strigliato i vari membri del Governo, che non erano presenti sul campo, a vigilare sui soccorsi.

Nei prossimi giorni di certo lo saranno. Intanto anche la macchina degli aiuti internazionali si è mossa, con l’invio di 60 soccorritori francesi, e una squadra di esperti in protezione civile arrivata dall’Unione europea. Il tutto in uno scenario per nulla sereno, per via di due cicloni in formazione, che nelle prossime ore potrebbero minacciare le Regioni di Diana e Sava. Tutti eventi seguiti anche dalle testate internazionali: al riguardo segnaliamo il servizio del'”Agenzia nazionale stampa associata – Ansa”, dal titolo «Salgono a 111 le vittime del ciclone Batsirai in Madagascar». Eccone l’inizio.«Circa 30 mila persone in rifugi emergenza, si lavora per l’acqua».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...