Storie di rinascita, un’italiana a Nosy Sakatia

Tra gli aficionado di ciò che riguarda il Madagascar, è una storia nota. Pamela è un’italiana che nel 2008 si trasferisce in Madagascar, e dopo le normali (e avventurose) vicissitudini iniziali, si stabilisce nell’Isola di Nosy Sakatia: l’Isola delle Orchidee, vicino a Nosy Be. Decide quindi di dedicarsi a un’impresa di turismo eco-sostenibile e solidale, senza nostalgie per la precedente occupazione, come art-director nei settori di marketing e comunicazione aziendale. Insomma, più che al classico «mollo tutto e me ne vado», ci troviamo innanzi a un’originale storia di rinascita. Ripercorre ancora una volta la vicenda, ma con nuovi particolari, un pezzo di Brunella Bonetti per il sito “Italia che cambia”, (s’intitola «La nuova vita di Pamela, rinata nella semplicità selvaggia del Madagascar»).

Eccone l’inizio. «La nuova storia di Moderne Persefone stavolta arriva dai climi caldi del “sesto continente”, l’isola del Madagascar. Oggi, infatti, vi parliamo di una donna creativa e creatrice di sogni possibili, che dopo una vita di eccessi nell’opulento occidente ha ritrovato se stessa nella semplicità dell’avvolgente natura malgascia, avviando un progetto di eco-turismo. Parlo con Pamela mentre sullo sfondo, dietro le sue spalle, si intravvedono piscine naturali – dimora di tartarughe giganti – foreste di Baobab e piante acquatiche e montagne sacre, dimora di spiriti e divinità».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...