Madagascar e «storiacce di cronaca» – 2

(Prosegue). Un’altra brutta storia di cronaca ha avuto come protagonista il Madagascar. Una vicenda, di cui ha trattato sia la stampa nazionale, sia quella straniera. Risulta che una 20enne malgascia abbia partorito durante un volo Air Mauritius (in particolare, la tratta MK 289), e abbandonato il neonato nella toilette del velivolo, prima di scendere. Il bimbo è stato poi ritrovato dal personale dell’aeroporto, in discrete condizioni di salute. La giovane però, anch’essa in buona salute, si trova piantonata in ospedale – dopo che ne è stata accertata la maternità – e dovrà rispondere dei fatti innanzi alla legge. E c’è da credere che perderà il contratto biennale di lavoro sull’isola di Mauritius, che l’aveva spinta al viaggio.

Per approfondire, si rimanda al servizio dal titolo «Neonato abbandonato trovato nel cestino dei rifiuti della toilette di un aereo: la madre ha partorito durante il volo», pubblicato sul giornale “Il Fatto quotidiano”. Eccone l’inizio. «Il neonato – scrive la Bbc – è stato trovato per caso dallo staff dell’aeroporto, salito a bordo dell’aereo della Air Mauritius per un controllo doganale, i cui addetti hanno notato nella toilette carta igienica macchiata abbondantemente di sangue. Un neonato è stato trovato vivo, abbandonato appena partorito, nel contenitore dei rifiuti di una toilette di un aereo di linea dopo l’atterraggio alle isole Mauritius».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...