Madagascar e «storiacce di cronaca»

Nelle ultime settimane, il Madagascar ha avuto puntati i riflettori dei media, per dei fatti di cronaca che è d’obbligo menzionare. Nel primo caso, la Polizia penitenziaria ha sventato un tentativo d’introdurre, nel carcere di Orvieto, una certa quantità di droghe. Nello specifico, hashish e cocaina erano indirizzati a un detenuto di origine malgascia, e ben nascosti sia all’interno di un giubbotto, sia dentro a delle porzioni di parmigiano. Ovviamente, anche per la particolarità della dinamica, la storia ha fatto il giro di molte testate nazionali. Per approfondire, rimandiamo al pezzo dal titolo «Detenuto riceve una forma di parmigiano ma dentro c’è la droga», pubblicato dal plurisettimanale telematico “Perugia today”.

Eccone l’inizio. «Nuovo episodio contestato nel carcere di Orvieto: lo stupefacente era nascosto anche dentro un cappotto. La denuncia del Sappe. Droga nascosta dentro una forma di parmigiano e dentro un cappotto, destinati a un detenuto. Dopo gli ultimi episodi di violenza degli ultimi giorni, nuovo episodio contestato nel carcere di Orvieto. A raccontare l’episodio è Fabrizio Bonino, segretario nazionale per l’Umbria del Sappe, il sindacato autonomo di polizia penitenziaria. “Si è ripetuto il tentativo di introdurre in carcere a Orvieto ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti utilizzando un pacco recapitato tramite corriere ad un detenuto».

(Continua).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...