La maledizione di Soanierana Ivongo: cosa sappiamo dell’incendio

Non è bastato il naufragio in cui hanno perso la vita 88 persone, né l’incidente dell’elicottero – che si trovava in quell’area per coordinare le operazioni di salvataggio – che ha provocato la morte di altri due militari. Ebbene, alla fine della scorsa settimana, la cittadina di Soanierana Ivongo – nella Regione di Analanjirofo – è stata teatro di un nuovo dramma. Ovvero un incendio dalle dimensioni bibliche, che si è diffuso molto rapidamente, ha distrutto ottanta case e ferito dieci persone. Secondo i media locali, le fiamme avrebbero iniziato a propagarsi – probabilmente da un negozio di alimentari – presso la piazza del mercato di Abinany. I vigili del fuoco (circa una decina) della vicina città di Foulpointe – nota anche come Foul Poite, oppure in malgascio Mahavelona o Andranonampango – sarebbero intervenuti senza mezzi idonei alle dimensioni della catastrofe.

Cosicché le fiamme sono state domate solo dopo circa quattro ore dal loro insorgere, ed è stato anche necessario abbattere alcuni edifici. Secondo le prime stime, i danni sfiorerebbero i 700mila euro, e dei 391 padiglioni del mercato, addirittura 81 sono stati devastati. In ogni caso, la maggior parte delle attività commerciali – negozi di abbigliamento e generi alimentari, e magazzini all’ingrosso – ha subito danni. Secondo le indagini della Gendarmeria, a innescare le fiamme sarebbe stato un corto circuito.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...