Art malagasy: focus sulla Fondation H del gruppo Axian

Chi ama l’arte contemporanea del Madagascar, o semplicemente vuole saperne qualcosa di più, non può perdersi l’intervista fiume – pubblicata sul magazine “Artribune” – che Niccolò Lucarelli ha fatto a Margaux Huille, la quale dirige la Fondation H. Come ha spiegato la direttrice stessa, «Fondation H è un’istituzione malgascia, impegnata per sostenere la creatività artistica del continente africano anche nelle sue manifestazioni all’estero», e non lavora esclusivamente con artisti malgasci. Segnaliamo che la Fondation H – che ha uno spazio espositivo a Parigi – fa parte del gruppo industriale malagasy Axian: quello che, tra l’altro, controlla Telma (operatore telefonico malgascio), e la centrale elettrica solare di Ambatolampy.

Segue l’inizio dell’articolo, dal titolo «Arte contemporanea in Madagascar. Tra radici afro-asiatiche e impronta francese». «Come si configura il panorama dell’arte contemporanea in Madagascar? E quali opportunità offre? Ne abbiamo discusso con Margaux Huille, direttrice della Fondation H, inaugurata nel 2017. Nata nel 2017, Fondation H lavora fra Antananarivo e Parigi per promuovere la crescita dell’arte contemporanea del Madagascar. Il Madagascar è un Paese affascinante per la sua ricchezza culturale, che emerge anche nella pratica artistica attuale. Restano tuttavia forti i legami con la Francia, attraverso l’attività della sede distaccata di Parigi».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...