IX Vertice Ue – Madagascar, ecco com’è andata

Giorni fa si è svolto – nel Palais d’Iavoloha – il Nono Dialogo politico tra Stato e Unione europea. All’ordine del giorno, la situazione sanitaria in Madagascar, e le sue consegenze socio-economiche. Nel discorso di apertura, il presidente Andry Rajoelina ha ribadito l’obiettivo di evitare una terza ondata di coronvirus; del resto, il Governo aveva già deciso di sospendere il collegamento aereo con Mauritius. Ed ha aggiunto che «stiamo ora lavorando alla realizzazione di un vasto programma di ripresa economica e sviluppo sociale attraverso un piano di emergenza multisettoriale e un piano di ripresa economica post-covid». Ha anche spiegato che la vaccinazione è una delle misure adottate contro il virus, sinora scelta da 406mila malgasci: cifra lontana – nonostante i due milioni di dosi ricevute – dall’obiettivo governativo del milione di vaccinati entro l’anno.

Secondo Giovanni Di Girolamo, che guida la Délégation de l’Union européenne auprès de la République de Madagascar et de l’Union des Comore è «normale che nei Paesi ci siano persone favorevoli e altre contrarie alla vaccinazione. Ma nel rispetto del diritto di scelta delle persone, è importante evitare che la popolazione rimanga indifesa in caso di una nuova ondata». Per aumentare il flusso di turisti verso l’Isola, l’Unione europea ha poi suggerito un sistema di riconoscimento reciproco dei certificati di vaccinazione.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...