Amnesty, «Aiutare il Madagascar prima che sia troppo tardi»

Giorni fa Amnesty International ha pubblicato un rapporto dal titolo «It will be too late to help us once we are dead»: «Sarà troppo tardi per aiutarci quando saremo morti». Vi si spiega come la carestia che flagella il Sud del Madagascar, comprima l’esercizio dei diritti umani. Segnala lo studio anche il sito della Sezione italiana di Amnesty international, nel pezzo «Aiutare il Madagascar prima che sia troppo tardi». Eccone l’incipit.

«Dal rapporto di Amnesty International si evince che il Paese africano è tra i più colpiti al mondo dai cambiamenti climatici che, a loro volta, generano carestie. Nove persone su dieci vivono in condizione di povertà, in un Paese che è profondamente colpito dai cambiamenti climatici. Più di un milione di persone sono sull’orlo della carestia in Madagascar, ennesimo segno di come il fattore ambientale stia già causando grandi sofferenze alla popolazione. Questo è, tra gli altri, il messaggio principale lanciato da Amnesty International nel suo rapporto odierno sugli impatti del cambiamento climatico e sui diritti umani in Madagascar. Intervenire subito. Nel suo rapporto “Sarà troppo tardi per aiutarci quando saremo morti”, presentato ufficialmente oggi durante una conferenza stampa virtuale, Amnesty International documenta l’impatto della siccità sul godimento dei diritti umani per le persone nella regione del “profondo sud” del Madagascar».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...