Lotta alla dispersione scolastica, si punta sulle mense

Giorni fa il capo dello stato Andry Rajoelina ha dato il via al Programme national de cantine scolaire (Programma nazionale della mensa scolastica), al fine ultimo di contrastare la piaga della dispersione scolastica. Tra le promesse elettorali del presidente, vi è infatti un suo dimezzamento entro la fine del mandato. Nei rispettivi interventi, la titolare del Ministero dell’Istruzione nazionale, Marine Michelle Sahondrarimalala, e lo stesso Rajoelina, hanno riconosciuto come la diffusione delle mense sia la principale soluzione, sia per incrementare il tasso d’iscrizioni, sia per contastare dispersione e abbandono scolastici.

Secondo il presidente, «il tasso di dispersione scolastica è ancora alto», mentre solo le scuole dotate di mense hanno visto crescere, nell’ultimo biennio, gli indici d’iscrizione. Ha aggiunto che «oggi in Madagascar troppi bambini camminano ancora, due volte al giorno, per chilometri, da e verso la scuola; tanti bambini arrivano a scuola senza fare colazione, e molti soffrono di carenza di vitamine e calcio». Il Programma, su cui saranno investiti oltre quattro milioni di euro, beneficerà gli istituti pubblici di 17 Regioni e 526mila studenti: in Androy e Anosy sarà indirizzato a ogni scuola pubblica, mentre altrove si limiterà alle classi primarie.

Il presidente ha aggiunto che anche i libri di testo dovranno essere a disposizione di ogni alunno.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...