Riapertura delle frontiere, Rajoelina punta su Ramena

In vista dell’imminente riapertura delle frontiere, e quindi della ripresa dei flussi turistici dall’estero, il presidente Andry Rajoelina sembra puntare sulla Regione Diana. Lo dimostra l’impegno per il rifacimento della dissestata Route nationale 6, l’attenzione per l’Isola di Nosy Be, ma soprattutto la recente visita nella celebre cittadina balneare di Ramena – a 18 chilometri da Antsiranana – piena di significati non solo economici, ma anche politici. Chiaro l’intento del capo dello stato: identificare la ripresa turistica nazionale, col rilancio di questa destinazione, la cui spiaggia in passato fu indicata tra le dieci più belle al mondo.

Che certamente è nota e popolare, ma anche in decadenza, almeno secondo molti osservatori. E così, nel corso del viaggio a Diego-Suarez, non solo ha inaugurato il rifacilmento della strada che conduce al celebre villaggio di pescatori, ove vivono 6000 persone; ma ha anche annunciato la creazione in loco di nuove infrastrutture alberghiere, tra cui degli hotel a cinque stelle. Ed ha aggiunto che il Ministero del Turismo lancerà presto le gare d’appalto per la loro costruzione. Il capo dello Stato pare insomma convinto che Ramena possa diventare la principale meta turistica del Madagascar – almeno per numero di visitatori – e che il rilancio del settore a livello nazionale, debba passare dal rafforzamento dell’offerta di alta gamma.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...