Madagascar, impennata dei tumori

Madagascar: trend di aumento delle diagnosi oncologiche che sfiora il 10% annuo, mentre nel 2018 sono state registrate quasi 18mila neoplasie. «Il numero aumenta fino al 10% ogni anno. Nel 1986, quando sono entrata in carica, c’erano quasi duecento nuovi casi, nel 1997 la cifra è triplicata. La prevenzione e lo screening del cancro devono essere incentivati. La diagnosi precoce consente di rilevare la malattia e curarla in tempo. Adesso i pazienti si disperano per i costi delle cure oncologiche, ma questi dipendono dalla gravità della malattia, e più avanzato è il tumore, maggiore sarà la spesa. La prevenzione e la diagnosi precoce sono le cose più importanti in questo momento», ha detto la professoressa Josoa Florine Rafaramino, presidente dell’Associazione per il supporto della radioterapia e dell’oncologia del Madagascar (Association d’appui à la radiothérapie et oncologie de Madagascar – Arom).

Secondo cui, le parole d’ordine devono essere cura precoce e informazione. I tumori al collo dell’utero e alla mammella, sono quelli più frequenti nel Paese. Secondo Rodrigue Hasiniatsy, capo del Dipartimento di oncologia e cure palliative del Centre hospitalier de Soavinandriana (Cenhosoa), è al riguardo necessaria una grande attenzione ai segnali d’allarme: «Le donne over 40 dovrebbero prestare particolare attenzione a questi segnali e rivolgersi direttamente ai centri sanitari».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...