Pianficazione familiare in era Covid, i numeri del Madagascar

In dicembre la sezione malgascia dell’United nations population fund, il Fondo delle Nazioni unite per la popolazione, ha pubblicato un rapporto sulla pianificazione familiare in Madagascar in era Covid. Pur con ritardo lo segnaliamo, convinti possa essere d’interesse. S’intitola «Rapporto di valutazione: impatto del Covid-19 sulla pianificazione familiare in Madagascar», e tra l’altro riporta che «i distretti sanitari hanno segnalato la diminuzione delle presenze negli ospedali e nei centri sanitari compreso il servizio Pf a causa del confinamento della popolazione, del timore dei clienti di essere contagiati dal virus, della mancanza di mezzi di trasporto per raggiungere le strutture sanitarie e delle scorte di contraccettivi. Da maggio a luglio 2020 si registra nel Paese una diminuzione di quasi il 2% del numero di utenti regolari, da 2.068.767 a 2.030.436».

Un riferimento poi ai nuovi utenti: «Per quanto riguarda i nuovi utenti Pf, si registra un calo del 57% del tasso di reclutamento tra marzo e luglio 2020, rispetto allo stesso periodo del 2019». E poi i dati più tragici: «Con una diminuzione del 2% degli utenti regolari, si stimano in oltre 77mila le ulteriori gravidanze indesiderate, in 16.900 gli ulteriori aborti a rischio, e in 230 le ulteriori morti materne, che avrebbero potuto essere evitate se le donne non avessero ridotto l’impiego di mezzi contraccettivi».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...