Tutela ambiente, “Mahajanga Ville Propre” sui media nazionali – 2

(Prosegue). Infine – come riferisce il presidente Agostino Montalti nel pezzo citato – non manca l’elemento sociale. Si cerca di coinvolgere la comunità, e in particolare i bambini, in quest’impegno all’insegna del civismo: «sono loro che, in maglietta arancio, raccolgono la maggior parte dei rifiuti che sono a tonnellate». Montalti segnala altresì che quest’attività a difesa dell’ecosistema marino gli ha provocato anche dei problemi con la comunità locale. Porre sotto i riflettori nazionali e internazionali un piccolo paradiso come la Petite plage d’Amborovy, può infatti mettere a rischio le attività illegali e paralegali che vi fioriscono: «Abbiamo problemi coi gestori della spiaggia, ombrelloni, bar e rivendite di ogni tipo, tutti regolarmente abusivi, che spesso mi fanno intimidazioni e minacce, anche di morte, perché non amano che io pulisca la spiaggia. Io li disturbo perché con la nostra sensibilizzazione continua, hanno paura di perdere l’occupazione del suolo».

In ogni caso, è dal febbraio 2017 che l’associazione è stata riconosciuta dal Ministero dell’Interno del Madagascar, e anche ciò offre a Montalti la forza per perseguire il suo obiettivo: «Ho rotto le scatole a tutti i livelli, ministri, ho scritto al Presidente della Repubblica per chiedere di vietare la plastica monouso che incide circa all’80% sulla plastica abbandonata, ma sembra che a nessuno importi».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...