Covishield: la Francia lo riconosce, l’Italia non ancora

Caso Covisheld: pur con qualche settimana di ritardo la Francia – ovvero il Governo Castex – si è allineata agli altri quindici Paesi europei, che già riconoscevano il vaccino prodotto dal Serum institute of India. «Si precisa infine che il vaccino Covishield, la cui composizione e processo di fabbricazione sono simili a quelli del vaccino Vaxzevria del laboratorio Astrazeneca, è ora riconosciuto per il pass sanitario», ha dichiarato in un comunicato, il primo ministro francese, Jean Castex. Ricordiamo che giorni fa, Soumya Swaminathan – responsabile scentifica dell’Organizzazione mondiale della sanità – aveva annunciato che Austria, Belgio, Bulgaria, Finlandia, Germania, Grecia, Ungheria, Islanda, Irlanda, Lettonia, Paesi bassi, Slovenia, Spagna, Svezia e Svizzera, ne avevano dato il via libera.

Chi ha dunque ricevuto le due dosi, potrà adesso entrare in questi Paesi. L’Agenzia europea per i medicinali (European medicines agency – Ema) non ha però ancora mutato l’indirizzo, né altre Nazioni europee, tra cui l’Italia. Si tratta comunque di una novità molto positiva, per i quasi 200mila malgasci che hanno optato per la vaccinazione, senza possibiltà di scegliere altri prodotti. Lo stesso Jean Hervé Fraslin, consigliere per i francesi che vivono all’estero, eletto in Madagascar, ha affermato trattarsi di «una buona notizia per tutti coloro che sono stati vaccinati in Madagascar».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...