Dopo Nosy Be, nuovo successo per lo studio Aut Aut Architettura

Lo studio di architettura romano Aut Aut Architettura – dopo il Premio Giovane talento dell’architettura italiana 2020, conseguito a novembre – continua a mietere successi. E l’intervento «colorato e dinamico all’interno della Scuola Primaria Statale “Luigi Garzoni di Adorgnano”» di Udine, è già finito sulle riviste di settore. Ricordiamo che il prestigioso riconoscimento ha riguardato un progetto di cooperazione internazionale, ovvero la “Scuola con alloggi a Nosy Be, Madagascar”. La Casa famiglia, che si trova nella periferia di Andoany (Hell-Ville), è stata realizzata in collaborazione con Giovanna per il Madagascar organizzazione non lucrativa di utilità sociale.

(L’organizzazione non profit, da anni presente sull’isola di Nosy Be, è impegnata nell’assistenza ai soggetti più fragili, ndr). Ebbene, secondo la giuria, «il progetto elaborato in un contesto di scarsità di mezzi e di risorse economiche si connota per la chiarezza formale e l’equilibrio tra i blocchi aula e la leggerezza della soluzione di copertura che tiene conto delle condizioni climatiche del luogo». La struttura – 1.600 metri quadrati tra spazi interni ed aree esterne coperte – ospita al suo interno 36 bambini, orfani o abbandonati. Capogruppo del progetto, è stato l’architetto Edoardo Capuzzo Dolcetta, che ha fondato lo studio nel 2016, con in colleghi Gabriele Capobianco, Jonathan Lazar e Damiano Ranaldi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...