Kere, l’Italia finanzia il Pam (sottotraccia criticato)

Anche i media malgasci hanno dato notizia del contributo del Governo italiano – in particolare attraverso il finanziamento del Programma alimentare mondiale (Pam) – contro il kere che flagella il Sud. Del resto, secondo autorevoli fonti, il Madagascar è il primo Paese a subire una carestia a causa del riscaldamento globale, e l’Italia non poteva stare a guardare. Del relativo comunicato consolare accenna il pezzo «Italia: 100mila euro per il Madagascar», redatto da Dominique R. per il quotidiano “Midi Madagasikara”. Ne segue il testo in italiano. «Il console onorario d’Italia in Madagascar – Antananarivo, dottor Michele Franchi, ha comunicato che il 24 giugno 2021 il Governo italiano ha destinato un contributo umanitario di emergenza a favore del Wfp (Programma alimentare mondiale) – del valore di 100mila euro – per contribuire a una risposta umanitaria in Madagascar e per fornire assistenza alle popolazioni colpite dalla grave emergenza, nutrizionale e di sicurezza alimentare: causata sia da eventi climatici estremi, sia dagli effetti della pandemia di Covid-19. Questo aiuto servirà probabilmente a dare una mano alle popolazioni che vivono nel Sud del Paese, vittime in particolare del “kere”».

Epperò la stampa locale, pur sottotraccia, ha criticato lo stesso Pam, accusandolo di fornire solo aiuti di emergenza, senza far nulla per le progettate soluzioni durature alla carestia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...