Titolo verde, la riforma agraria al gusto di agribusiness

Ha preso il via, in Madagascar, il progetto governativo «Titolo verde»: una sorta di riforma agraria, che fa propri elementi di agribusiness e sviluppo capitalistico del settore. In sintesi, vengono concessi terreni demaniali – in genere di un ettaro a testa – a giovani imprenditori rurali (agricoltori e allevatori). I quali, dopo cinque anni di attività, otterranno gratis il trasferimento del fondo. L’iniziativa dovrebbe coinvolgere 22mila beneficiari, secondo lo schema di mille Titoli verdi per Regione. Gli assegnatari hanno diritto anche a formazione, alloggi, nonché a un prestito triennale di novemila euro. E fruiranno della consulenza imprenditoriale di un Centre agribusiness dedicato, che sarà ospitato presso un prestigioso centro di ricerca e sviluppo rurale: il Fifamanor – Fiompiana fambolena malagasy norvéziana.

Di tutto ciò, tratta il pezzo «Madagascar: Il governo presenta sei progetti agricoli per il sud del paese», apparso sul sito “Africa e Affari”. Eccone l’incipit. «Raggiungere l’autosufficienza alimentare nel Sud del Madagascar: questo l’obiettivo dei progetti agricoli presentati dal ministro dell’Agricoltura, dell’Allevamento e della Pesca, Lucien Ranarivelo, che ha precisato che l’iniziativa contribuirà al reinserimento socioeconomico delle famiglie vulnerabili nella regione attraverso l’attribuzione di terreni destinati all’agricoltura e all’allevamento».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...