Vaccini, il Madagascar alle prese con la beffa Covishield

Sconcerto e delusione in Madagascar: l’unico vaccino anti Covid sinora somministrato agli autoctoni – Covishield, versione indiana di Astrazeneca – non consente di ottenere il Green pass europeo, e viaggiare nell’Unione. Lo conferma l’Ambasciata di Francia. Nonostante secondo ogni fonte si tratti del medesimo prodotto rispetto a Vaxzevria – e cambi solo il nome commerciale – manca però l’avallo formale dell’European medicines agency. Ora le Autorità si muovono sul piano internazionale, per risolvere un intoppo che sa di beffa. Il tema è affrontato anche dal portale “Africa Express”, col pezzo dal titolo «Vaccini e brevetti: in Madagascar scoppia la guerra tra le multinazionali del farmaco».

Ove s’insinua che il diniego sia legato alla resistenza dell’Unione, contro le diffuse pressioni per la sospensione dei brevetti farmaceutici. Ne segue l’incipit. «Una provy war, una guerra per procura, sembra essere scoppiata in Madagascar tra le grandi multinazionali del farmaco. Nell’isola, dove si è appena conclusa la prima campagna di vaccinazioni anti-covid, ieri è stato annunciato che 135 mila dosi, delle 250 mila ottenute, sono state inoculate. Il vaccino utilizzato si chiama Covishield, ha la stessa formula di AstraZeneca (AZ), ma viene prodotto in India dalla Serum Institute of India (SII), una fabbrica che ha una stretta collaborazione con la società farmaceutica anglo-svedese».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...