Covid, muore a Manakara Luciano Lanzoni: gigante delle missioni

Il covid ha causato un nuovo lutto, tra gli italiani in Madagascar. Presso l’ospedale di Manakara (Regione Vatovavy-Fitovinany) è morto Luciano Lanzoni: originario del Modenese, classe 1958, era un vero gigante nell’universo missionario italiano. Sbarcato nell’Isola nel ʼ90, ha legato il suo nome a importanti progetti di cooperazione, di cui si è occupata anche la stampa nazionale. Si pensi all’istituto noto come Rifugio dei malati (Akanin’ny marary) – destinato a curare e reinserire infermi e disabili – o al Centro di salute mentale nell’ospedale di Ambositra. Più di recente, nell’area rurale a sud di Manakara, si occupava dell’iniziativa Diocesi verde, per il renserimento lavorativo dei giovani.

Lo ricordiamo con un servizio dedicatogli dal TG2000, dal titolo «La storia di Luciano Lanzoni: da operaio a missionario in Madagascar». Per approfondire, rimandiamo al pezzo intitolato «Lutto. Coronavirus Covid-19: diocesi Carpi, morto in Madagascar il missionario Luciano Lanzoni», redatto da F.P. per il sito dell’”Agenzia Servizio informazione religiosa (Sir)”. Eccone l’incipit. «Nel tardo pomeriggio di ieri, venerdì 18 giugno, è morto in Madagascar Luciano Lanzoni, carpigiano, 63 anni, consacrato laico presso l’Istituto dei Servi della Chiesa di Reggio Emilia, da oltre trent’anni in missione. Il 13 giugno scorso era stato ricoverato per una sintomatologia riferibile al Covid-19».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...