Madagascar, un gigante geopolitico a sua insaputa

La giornata del 17 maggio, di cui hanno parlato i vari media locali, ha dimostrato importanza del Madagascar sul fronte geopolitico, e in prospettiva militare: un aspetto che sfugge a molti, sia fuori sia all’interno dell’Isola. A distanza di poche ore, il generale Richard Rakotonirina – titolare del Ministero della Difesa nazionale – ha ricevuto tre rappresentanti diplomatici d’indubbio peso. A iniziare la serie, l’ambasciatore svizzero Chasper Sarott: durante l’incontro, si è trattato del sostegno elvetico alla protezione civile nazionale, oltre che del rafforzamento della cooperazione nel settore della tutela ambientale.

Poi è stata la volta dell’ambasciatore russo, Andrey Andreev: tra i temi affrontati, il rafforzamento della cooperazione militare Madagascar-Russia, la sicurezza – specie quella marittima, nella regione dell’Oceano Indiano – progetti di addestramento militare. Perentorio il rappresentante di Mosca: la Russia intende accelerare il rafforzamento delle relazioni con l’Ile rouge, specie in campo militare. A concludere quello che la stampa nazionale ha definito un balletto diplomatico, la visita del colonnello Wang Tao: nientepopodimenoché l’addetto militare presso l’Ambasciata della Cina. «In qualità di primo addetto militare presso l’Ambasciata cinese, la mia missione è promuovere le relazioni militari tra i due Paesi», ha dichiarato l’asiatico, laconicamente.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...