Cattolicesimo, qualcosa si muove: nuovo vescovo a Tsiroanomandidy

In seguito alla visita papale in Madagascar del settembre 2019, la Chiesa cattolica locale non ha mostrato particolari segni di vitalità. Uno scarso dinamismo ben rappresentato sia dalla persistenza di posizioni poco ecumeniche – per non dire ostili – nei confronti della comunità islamica, sia da scomposte reazioni innanzi alle aperture del papa verso il mondo omosessuale, sia dall’assenza di nomine vescovili in sedi da lungo vacanti. Nomine che competono sì a Roma, ma al cui processo decisionale non è affatto estranea la Chiesa locale. Tuttavia la recente nomina di Gabriel Randrianantenaina a nuovo vescovo della Diocesi di Tsiroanomandidy – nella Regione Bongolava – può essere il segnale che qualcosa stia per cambiare.

Il reverendo vanta una licenza in Filosofia presso la Pontificia università urbaniana di Roma, e conosce l’italiano. Per approfondimenti sulla nomina, rimandiamo all’articolo dal titolo «Africa/Madagascar – Nomina del Vescovo di Tsiroanomandidy», pubblicato – a firma di SL – sul sito dell’”Agenzia Fides”. Eccone l’incipit. «Il Santo Padre Francesco il 30 aprile ha nominato Vescovo della Diocesi di Tsiroanomandidy (Madagascar), il rev. Gabriel Randrianantenaina del clero di Moramanga, finora Segretario Coordinatore della Conferenza Episcopale del Madagascar. S.E. Mons. Gabriel Randrianantenaina è nato il 26 febbraio 1969 a Tanambe, Diocesi di Ambatondrazaka».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...