Blocco dei voli in Madagascar, primi spiragli verso le riaperture

Il Madagascar, causa pandemia, giorni fa ha prorogato il blocco dei voli commerciali, e la contestuale chiusura delle frontiere. E tuttavia, il Consiglio dei ministri dello scorso 12 maggio ha disposto un lieve allentamento delle restrizioni: è stato previsto che un’apposita autorizzazione, che la stampa ha ribattezzato «pass», possa consentire di entrare e uscire dal Paese – pur attraverso sporadici voli di rimpatrio – ad alcune categorie di viaggiatori. Nella fattispecie, si tratta degli emissari speciali dello Stato, dei funzionari impegnati in una missione ufficiale, degli «esperti di industrie strategiche in partnership con lo Stato», e infine degli atleti malgasci che partecipano a competizioni internazionali.

Costoro godranno quindi di uno status analogo a quello dei diplomatici e degli inviati speciali dei Paesi stranieri. In concreto a concedere il pass sarà una commissione interministeriale, composta dal Ministero dei Trasporti e della meteorologia, dal Ministero degli Affari esteri, dal Ministero della Salute pubblica e dal Ministero del Commercio e dell’industria. All’arrivo nel Paese, dovrà essere presentato un test negativo effettuato nelle ultime 72 ore, e poi tutti saranno sottoposti a un nuovo tampone in aeroporto. Verranno quindi sistematicamente messi in isolamento per otto giorni lavorativi, e dovranno eseguire un altro test al termine della quarantena.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...