Sud Madagascar, la siccità più grave dal 1981

La siccità che ha flagellato il Sud del Madagascar tra novembre e gennaio scorsi, è stata la più grave dal 1981. Secondo l’ultimo comunicato dell’Ocha (Office for the Coordination of humanitarian affairs – Ufficio delle Nazioni Unite per gli Affari umanitari) a esser colpito dal fenomeno è stato un milione e mezzo di persone. Nulla di buono, infine, promettono i raccolti di questo aprile. Approfondisce i contorni di questa crisi umanitaria, un servizio della testata “Africa rivista”, dal titolo «Madagascar: siccità allarmante nel Grande Sud». Eccone l’incipit.

«In Madagascar, da novembre a gennaio, la regione del Grande Sud è stata colpita dalla più grave siccità dal 1981. Secondo l’ultimo bollettino dell’Ufficio per il coordinamento degli affari umanitari e delle Nazioni Unite (Ocha) circa 1,5 milioni di persone, la metà della popolazione di questa zona del Paese, hanno bisogno di assistenza alimentare di emergenza. Gli scarsi raccolti degli ultimi tre anni e la quasi assenza di precipitazioni da novembre a gennaio, il periodo in cui si semina, hanno fatto sprofondare le popolazioni agro-pastorali dell’estremo sud in una persistente crisi alimentare. La valutazione condotta, tra gli altri, dal Programma alimentare mondiale (Wfp) e dal Ministero dell’agricoltura malgascio, evidenzia il 60% di perdite di raccolto per questo aprile rispetto alla media degli ultimi cinque anni».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...