Covid, Analamanga fuori controllo. Muore un italiano

La crescita esponenziale dei contagi da coronavirus – soprattutto nella Regione di Analamanga – ha fatto una nuova vittima, l’ennesima, tra gli italiani in Madagascar. Si tratta di padre Giustino Béthaz, originario della Valle d’Aosta e determinante nella fondazione della missione che, nell’Isola rossa, gestiscono le Suore di San Giuseppe di Aosta. Intanto la giornata del 15 aprile ha fatto registrare quattro morti e 832 nuovi contagi, di cui ben 701 ad Analamanga. Sono stati eseguiti 1.907 tamponi, per un tasso di positività che addirittura supera quota 43 per cento. Segue l’incipit del servizio dal titolo «Morto in Madagascar padre Giustino Béthaz. Era originario di Valgrisenche», che il portale “Aostaoggi.it” ha dedicato alla scomparsa del missionario, in quel di Antananarivo.

«Il missionario aveva appena compiuto 92 anni. È morto padre Giustino Béthaz, missionario originario di Valgrisenche. Aveva da poco compiuto 92 anni di età: era infatti nato l’11 aprile 1929. Lo comunica la Diocesi di Aosta. Padre Giustino iniziò nel 1946 il noviziato nella Compagnia di Gesù a Cuneo e fu ordinato sacerdote il 10 luglio 1960. La sua vocazione missionaria lo portò subito dopo in Madagascar dove si impegnò nell’educazione dei bambini e dei ragazzi e accompagnò la fondazione della Missione da parte delle Suore di San Giuseppe di Aosta, continuando a seguirla costantemente negli anni».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...