Madagascar, l’avanzata della malaria

In Madagascar, il flagello della malaria non accenna a placarsi. Negli ultimi tre anni, incidenza e numero dei decessi sono in aumento, specie al Sud, mentre il Ministero della Sanità pubblica – in previsione della stagione secca, la più propizia al contagio – ha lanciato un’offensiva negli 11 Distretti più colpiti dalla malattia. Un’area ove vivono 650mila persone, e che riguarda sei Regioni: Androy, Anosy, Atsimo Andrefana, Atsimo Atsinanana, Matsiatra Ambony e Menabe. «I numeri degli ultimi tre anni hanno evidenziato un continuo aumento dei casi», ha detto Céléstin Razafinjato, responsabile – in seno al Ministère – del Programma per la lotta contro la malaria.

A suo giudizio, responsabili dell’impennata sono il cambiamento climatico, e il comportamento negligente della popolazione: «Noi distribuiamo zanzariere trattate con repellente, ma la maggior parte dei beneficiari non le usa. Mentre queste zanzariere sarebbero essenziali per proteggersi dalla malaria, dato che le zanzare agiscono più di notte che di giorno». Due pazienti su tre – nelle aree più a rischio – sono bambini di età inferiore ai 13 anni. Nel 2020, circa il 64% dei pazienti aveva meno di 15 anni, mentre un terzo delle morti riguardava giovanissimi in età scolare. «Nella maggior parte dei casi, tra i fattori di morte, nei bambini, vi è il ritardo nelle cure», afferma un medico che si occupa di questa piaga.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...