Ex volontaria genovese a Andavadoaka, lo sfogo è virale

Lo sfogo di Cristina Tedeschi, ginecologa e medico di famiglia a Genova, è divenuto virale, nella giungla del web. Esasperata dal servizio di prenotazione del vaccino per il covid, ha dichiarato che – continuando lo stato di cose – preferisce tornare al volontariato in Madagascar. Inevitabile la selva dei commenti, specie a vanvera, che hanno toccato anche l’Isola rossa. In ogni caso, la dottoressa conosce bene questa terra, avendo operato – per conto dell’Organizzazione di volontariato Amici di Ampasilava – Madagascar – presso l’ospedale Vezo di Andavadoaka, (Regione Atsimo-Andrefana). Un’esperienza che ha descritto in un’intervista sul quotidiano “Il Secolo XIX”.

Per approfondire, rimandiamo al pezzo «Vaccinazioni, il diario di un medico di famiglia: “Io voglio fare la dottoressa, non la ‘cuppista’. Piuttosto torno a fare la volontaria in Madagascar”», apparso sul suaccennato giornale. Eccone l’incipit. «La testimonianza di una professionista genovese della sanità, alle prese con il servizio di prenotazione del vaccino ai suoi pazienti. “Il mio problema è che voglio fare il medico, non la Cuppista. E se continua così mollo tutto e torno a fare la volontaria in Madagascar”. Cristina Tedeschi, 60 anni, medico di famiglia con specializzazione in ginecologia e ostetricia, ieri mattina si è svegliata – come molti suoi colleghi – con poche certezze e tante difficoltà da superare».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...