Scuole in 3D, la prima al mondo sarà a Fianarantsoa

I network mondiali dell’informazione stanno dando ampio spazio all’Ecole de management et d’innovation technologique (Emit), parte integrante dell’Université de Fianarantsoa: l’organizzazione non governativa statunitense Thinking huts sperimenta, infatti, proprio presso l’Emit, un proprio progetto pilota. Ovvero realizzare una scuola con una stampa 3D, «tre dimensioni». E sarebbe, dettaglio non trascurabile, la prima volta nella storia, per un edificio scolastico. La parte progettuale è affidata allo Studio Mortazavi – studio di architettura californiano – mentre la stampante tridimensionale è fornita dai finlandesi di Hyperion robotics.

Per approfondire, si assista al video «Introducing the world’s first 3D printed school», o si legga il pezzo «In Madagascar sta per essere costruita la prima scuola al mondo stampata in 3D», (redatto da Francesca Biagioli, per il sito “Green Me”). Eccone l’incipit. «In Madagascar, una Ong si appresta a costruire la prima scuola al mondo stampata in 3D. Il progetto pilota parte dall’isola africana ma l’obiettivo è poi quello di estendere anche ad altri paesi svantaggiati questo nuovo concetto di realizzazione di edifici, più veloce ed economico. La stampa 3D si sta rivelando utile anche al mondo della cooperazione internazionale, ad esempio per affrontare la necessità di creare scuole e spazi educativi nelle comunità con risorse insufficienti».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...