La strana storia del Maggiolino Karenjy

Neppure il Madagascar è immune rispetto al fenomeno della produzione di fake news, che poi divengono virali sui social. Tra le più radicate ancor oggi vi è quella – invero una bufala bonaria, un pesce d’aprile tardivo – sulla produzione – da parte dell’originale Casa automobilistica locale Karenjy – del modello Voangory. Il termine in Malgascio significa “maggiolino”, e è chiaro il riferimento all’omonima e iconica vettura Volkswagen. In sostanza, in giugno si diffuse sul web la notizia della vendita, entro pochi mesi, della Karenjy Voangory. Né mancavano le foto, che ritraevano però una minicar Microcar (brand della galassia Ligier).

E si possono immaginare le ironie di tanti internauti, tutti convinti della veridicità della news. Per sapere qualcosa in più sulla Mazana II – il più importante (e vero) modello Karenjy – rimandiamo al pezzo «Madagascar: l’auto che guarda al passato per conquistare il futuro. L’auto 100% made in Madagascar», apparso giorni fa sul sito di “Africa rivista”. Eccone l’incipit. «Non ha alzacristalli elettrici, navigatore gps, airbag, sensori di parcheggio. Ma è robusta e richiede pochissima manutenzione. Viene prodotta a mano da settanta dipendenti della Karenjy, la casa automobilistica che guarda al passato per conquistare il futuro. Si tratta di Mazana II, la vettura, robusta ed essenziale, che è stata progettata per le sconnesse strade malgasce».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...