Gambero marmorizzato, il dilemma del Madagascar

Continua il dilemma, in Madagascar, verso una temuta specie aliena invasiva: il gambero marmorizzato (o gambero marmorato, o marmorkrebs), il cui nome scientifico è Procambarus fallax forma virginalis, o più semplicemente Procambarus virginalis. Apparso in loco nel 2007, in pochi mesi questo crostaceo mutante d’aqua dolce si è diffuso in ogni dove: si riproduce infatti con partenogenesi. Orbene, se in gran parte del mondo – Italia compresa – sono in corso programmi per la sua eradicazione, nel Paese africano è divenuto, al contrario, una risorsa economica e alimentare importante. Affronta il tema l’articolo «Il gambero-clone invade il Madagascar. Disastro o risorsa preziosa?».

Redatto da Marcello Cotugno per il sito “Everyeye.it”, spiega come i recenti studi dei biologi mettano in relazione le esigenze di conservazione faunistica, con le fragilità dell’economia di sussistenza malgascia. Segue l’incipit. «Una nuova specie di gambero d’acqua dolce che si è evoluta negli scorsi decenni attraverso la mutazione di esemplari appartenenti ad una specie nativa della Florida, ha invaso i fiumi e i laghi del Madagascar, divenendo in breve tempo una preziosa risorsa alimentare per uno dei popoli più poveri del pianeta. Cos’ha di particolare questa nuova specie? P. virginalis, detto anche gambero marmorizzato, è un gambero dotato di una caratteristica rara: si riproduce per clonazione».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...