Cooperazione, dallo Spezzino al Madagascar

Anche nello Spezzino, ci s’impegna per il Madagascar: nel borgo Le Grazie presso Porto Venere, vi è la sede operativa della dinamica associazione Bambini del Madagascar Tonga Soa. Ne tratta il reportage «Impegno spezzino in Madagascar, uno dei Paesi più poveri del mondo», pubblicato su “Città della Spezia”. Eccone l’incipit.

«Da Le Grazie all’isola africana. Da sette anni esiste anche alla Spezia la fertile realtà dei “Bambini del Madagascar Tonga Soa”, piccola ma molto attiva associazione che ha la sede operativa a Le Grazie. Il suo scopo è quello di aiutare l’orfanotrofio “San Giuseppe” a Nosy Be, affidato a suor Anna Ferrante, missionaria dell’ordine delle Vocazioniste, e tre missioni cattoliche del nord del Madagascar affidate alle suore Discepole di Santa Teresa del Bambin Gesù. Il Madagascar è uno tra i quindici Paesi più poveri al mondo e, nonostante grandi risorse naturali, non riesce a dare alla sua popolazione la certezza di una vita dignitosa, della scuola, della sanità e neanche del cibo necessario. L’associazione aiuta in maniera diretta circa 350 bambini, attraverso le adozioni a distanza, ma non solo. Alcuni progetti strutturali hanno portato benefici straordinari alla qualità della vita delle suore e dei ragazzi: sono stati costruiti tre pozzi, una vasca per l’acqua, due impianti fotovoltaici, servizi igienici e molto altro ancora, specie in campo scolastico».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...