Investire in Madagascar, consigli utili – 31

Vittorio Conte, da oltre dieci anni in Madagascar, autore di vari libri, tra cui “Vivere felici in Madagascar con 500 euro al mese o creare un’attività con pochi soldi”, oltreché gestore del portale www.italiamadagascar.info , si occupa di assistenza legale e finanzaria. I suoi clienti sono in primis italiani che aspirano a trasferirsi nell’Isola rossa, come pensionati o imprenditori. Qui risponderà a una nostra domanda in sintesi, ma può fornire gratis ulteriori dettagli via e-mail, italiamadagascar@gmail.com , o Skype, azmadagascar , o Whatsapp: 00393500342209.

Consigli per chi vuole puntare sul comparto della ristorazione? Quale, nel caso, il modus operandi?

 «Il settore (specie nelle città grandi, come Tana) può dare soddisfazioni. E non solo col classico ristorante per turisti, (nel caso, molto importante la location, e consiglio di valutare l’apprezzata cucina italiana). Per aprire un piccolo locale discretamente redditizio, possono bastare 10mila euro. Penso ai kiosque (innumerevoli nella Capitale), per piatti veloci e semplici, ma poi esistono altre svariate soluzioni per nulla costose. Del resto, le normative non sono severe. Spesso è sufficiente un locale di 30 metri quadrati – per ospitare almeno sei tavoli e 30 coperti – una cucina a gas, un frigorifero: ottenuta la residenza, si può aprire. Ho aiutato molti connazionali, a realizzare piccoli ristoranti di successo».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...