Madagascar, un rimpasto per la ripartenza

Giovedì si è celebrato, alla presenza del presidente Andry Rajoelina, il rimpasto del Governo a guida Christian Ntsay. Un’azione politica che – come dimostra il cambio al vertice del Ministère de la Santé publique – è all’insegna della ripartenza, della volontà di lasciarsi alle spalle la pagina del coronavirus. Quattro le new entry, e, come anticipato, il professor Jean Louis Hanitrala Rakotovao sostituisce Ahmad Ahmad al Dicastero della Sanità pubblica. Questi, un mese fa, aveva espresso preoccupazioni per la pandemia, e richiesto attrezzature a partner tecnici e finanziari. L’iniziativa, non concordata col resto del Governo, era stata criticata dalla Presidenza.

Tuttavia, anche per gli attestati di stima ricevuti, le polemiche si erano raffreddate. Poi, ieri, il colpo di scena a metà. Bavy Angelica Michelle sostituisce Irmah Naharimamy – incompatibile perchè convolata a nozze con un diplomatico statunitense – al Ministère de la Population, de la protection sociale et de la promotion de la femme. Rijasoa Randriamanana – l’ex ministra coinvolta nell’affaire bonbons – è stata sostituita da due new entry: il Dicastero dell’Education nationale et de l’enseignement technique et de la formation professionnelle è stato diviso a metà. Marie Michelle Sahondrarimalala va all’Education nationale, mentre Ernest Tsikel’Iankina all’Enseignement technique et de la formation professionnelle.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...