Investire in Madagascar, consigli utili – 17

Vittorio Conte, da oltre dieci anni in Madagascar, autore di vari libri, tra cui “Vivere felici in Madagascar con 500 euro al mese o creare un’attività con pochi soldi”, oltreché gestore del portale www.italiamadagascar.info , si occupa di assistenza legale e finanzaria. I suoi clienti sono in primis italiani che aspirano a trasferirsi nell’Isola rossa, come pensionati o imprenditori. Qui risponderà a una nostra domanda in sintesi, ma può fornire gratis ulteriori dettagli via e-mail, italiamadagascar@gmail.com , o Skype, azmadagascar , o Whatsapp: 00393500342209.

Si sente molto parlare del progetto Pôles intégrés de croissance et corridors, ce lo può descrivere?

«Il Pic costituisce una delle azioni del Governo per attuare il Plan émergence Madagascar. L’obiettivo? Sostenere aree e distretti industriali a elevato potenziale di crescita: si tratta di stimolare il settore privato, e in particolare i comparti più promettenti, come agroindustria e turismo. Ricordo che è il primo progetto di questo tipo, ad aver ricevuto il sostegno della Banca mondiale. La sua originalità? La molteplicità degli aspetti affrontati: si punta a far progredire la governance locale, a migliorare l’ambiente imprenditoriale – per favorire gli investimenti – e a promuovere la realizzazione d’infrastrutture e servizi urbani nei poli di crescita. Tre le Regioni interessate, Diana, Atsimo-Andrefana e Anôsy».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...