Investire in Madagascar, consigli utili – 15

Vittorio Conte, da oltre dieci anni in Madagascar, autore di vari libri, tra cui “Vivere felici in Madagascar con 500 euro al mese o creare un’attività con pochi soldi”, oltreché gestore del portale www.italiamadagascar.info , si occupa di assistenza legale e finanzaria. I suoi clienti sono in primis italiani che aspirano a trasferirsi nell’Isola rossa, come pensionati o imprenditori. Qui risponderà a una nostra domanda in sintesi, ma può fornire gratis ulteriori dettagli via e-mail, italiamadagascar@gmail.com , o Skype, azmadagascar , o Whatsapp: 00393500342209.

Un sistema sanitario non gratuito e deficitario può scoraggiare il neo-investitore?

«Sulla carta la sanità è a pagamento ma l’imprenditore che iscrive il personale alla Caisse nationale de prévoyance sociale (il locale ente previdenziale), fornisce ai dipendenti – oltre che a se stesso e famiglia – un’assistenza gratuita. C’è poi la possibilità d’iscriversi all’Association médicale interentreprises, sorta di cassa mutua che eroga prestazioni sanitarie, anche specialistiche. La soluzione ha un costo globale pari al sei per cento della massa salariale, somma che oltretutto viene ripartita tra azienda e lavoratore: se il dipendente è assunto a 200mila ariary mensili, il contributo sanitario sarà di 12mila (2,75 euro). E poi le tariffe degli ospedali pubblici sono in genere inferiori ai ticket sanitari applicati in Italia».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...