Madagascar caso unico, Covid “malattia dei vip” – 2

(Prosegue). La prima era nota anche per essere moglie del deputato e ex presidente dell’Assemblea nazionale, Jean-Max Rakotomamonjy. E’ morto poi il pastore luterano David Rakotonirina, figura di spicco del cristianesimo nazionale. Il 58enne presiedeva la Chiesa luterana malgascia, e il Conseil chrétien des eglises à Madagascar, importante per il lavoro in funzione ecumenica. Giorni fa sono scomparsi altresì Benoît Vonthron – rappresentante aggiunto dell’United nations international children’s fund in Madagascar (Unicef) e responsabile delle operazioni in loco – e un medico dell’Organizzazione mondiale della sanità.

Il virus ha poi ucciso uno stretto collaboratore del sindaco di Antananarivo. Il culmine si è raggiunto domenica in serata, quando il presidente Andry Rajoelina ha dichiarato: «11 deputati del Madagascar, 14 senatori e sette funzionari della Presidenza, sono portatori del virus. Nei vari dipartimenti ministeriali, i più colpiti sono coloro che si occupano di documenti amministrativi, così come i corrieri». Premesso che adesso i test post mortem sono impossibili, si suppone che le vittime illustri siano solo la punta dell’iceberg d’una tragedia annunciata. Intanto il capo dello stato pare aver compreso la portata del problema, e ha stabilito che d’ora in poi chi presenti i sintomi di covid, dovrà esser curato secondo i relativi protocolli, senza attendere il tampone.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...