Cacao del Madagascar, note sparse

Settimane fa, sul portale “Africa rivista”, è apparso un articolo dal titolo «Cioccolato dal Madagascar», che segnala l’attività – economico-produttiva sì, ma anche biologica ed etica – di un’azienda (Mia-Made in Africa) che produce cioccolato, a partire dal pregiato cacao della valle del fiume Sambirano. In calce riproduciamo il suddetto articolo, ma prima segnaliamo che l’area – situata nel Nord-Ovest dell’Ile continent, nella Regione Diana – è storicamente la culla di questa coltura. Il cacao, in Madagascar, ha una storia relativamente recente, che risale solo all’inizio del XX secolo. La piantagione Millot, la più antica e tuttora esistente, fu fondata nel 1904 dall’imprenditore Lucien Millot, presso Andzavibe: appunto nella fertile pianura del Sambirano, non lontano dalla baia d’Ambasindava.

Le piante furono portate direttamente dall’indonesiana isola di Giava, dopo l’insuccesso della coltura del caucciù. «Fare cose buone che facciano anche stare bene: è questo il motto della giovane impresa Mia (acronimo di Made in Africa), che commercializza cioccolato fatto con cacao coltivato e lavorato interamente in Africa, sul posto di origine, utilizzando prodotti e manodopera locale, senza conservanti o aromi artificiali. A beneficiare delle vendite sono, per esempio, gli abitanti della Valle del Sambirano in Madagascar, dove si produce cacao e cioccolato di ottima qualità».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...